Timbratura virtuale limiti e applicazioni

I moderni sistemi di timbratura virtuale consentono di effettuare rilevazione degli accessi e delle presenze in ambito lavorativo a distanza.

Ad esempio mediante l’utilizzo di un app sugli smartphone di proprietà degli stessi lavoratori per rilevarne la presenza in servizio, tuttavia è fondamentale rispettare la privacy del lavoratore che deve dare il proprio assenso, chiaramente e deve scaricare l’app di propria iniziativa.

E’ molto comodo in caso di attività fuori sede, ove i lavoratori non abbiano nessuno deputato alla sorveglianza e al controllo, disporre di un sistema di timbratura virtuale che snellisca le procedure amministrative della società per la quale i lavoratori prestano la propria opera, rilevando gli accessi e le presenze dei dipendenti.

Il datore di lavoro è tenuto in questi casi ad osservare una serie di prescrizioni tra cui la notifica al Garante dell’inizio di questo tipo di attività, indicando i tipi di trattamenti e le operazioni che intendono compiere, e fornire ai dipendenti un’informativa comprensiva di tutti gli elementi. Senza dimenticare che esse devono anche fare in modo che i dati siano custoditi nella maniera più accurata e sicura possibile e non accessibili a persone non autorizzate.

Timbratura virtuale limiti e applicazioni ultima modifica: 2017-11-30T07:38:32+00:00 da admin