Menu Chiudi

Timbrature cartellini per i docenti: è possibile?

Timbrature cartellini per i docenti: è possibile?

Uno dei temi più trattati riguardo le timbrature cartellini per i docenti, ma è possibile?

Il controllo presenze negli enti pubblici è ormai un sistema consolidato, d’altro canto spesso sentiamo dire dai telegiornali e leggiamo sui quotidiani online o cartacei che alcuni dipendenti non rispettano la regola di timbrare il cartellino personalmente. In altre parole, si tratta dei “furbetti”.

Pertanto, alcuni dirigenti scolastici hanno acconsentito all’installazione di marcatempo nei loro plessi al fine di velocizzare il rilevamento presenze dei docenti, anche se in base alla sentenza del 20 giugno 2006 i dipendenti non sono obbligati a utilizzare il badge elettronico.

Infatti, la Corte di Cassazione Sez. V del 20.11.1996 afferma che l'unico modo per segnalare la presenza del docente è “la firma sul registro di classe”, costituendo “dotazione obbligatoria di ciascuna classe facente fede erga omnes quale attestazione di verità dell’attività svolta in classe dall’insegnante (Corte di Cassazione, Sez. V del 13.11.1996)”

A dar ragione alle sentenze, non pare possibile che l’uso del cartellino da parte dei docenti sia cosa lecita, sembra diverso lo scenario quando sentiamo parlare Aldi Durì al Messagero Veneto, che afferma: "le presenze devono essere monitorate in via permanente e in tempo reale mediante il registro elettronico, il registro dei visitatori e la timbratura dei cartellini marcatempo in entrata e in uscita, obbligatoria per studenti, personale Ata e anche per i docenti, pena l’avvio di procedimento disciplinare e denuncia per violazione delle norme di sicurezza".

Tuttavia, i dirigenti sottolineano che queste misure sono atte a salvaguardare tutto il personale dell’istituzione scolastica.

E voi cosa ne pensate, il cartellino per i docenti è legale o illegale?

 

Alcuni dei nostri prodotti Hardware

B40

Il sistema di controllo accessi e rilevazione delle presenze biometrico B40 adotta nuove tecnologie per l’attivazione del sensore di rilevazione impronte digitali (AFOS optical sensor

M 500

M500 è un terminale per la rilevazione delle presenze particolarmente efficiente, elegante e che coniuga aspetti funzionali con un prezzo particolarmente appetibile. La sua interfaccia

Contapersona

BCST propone efficaci sistemi di controllo degli accessi tramite dispositivi contapersone e contapassaggi utili a monitorare il controllo degli accessi all’interno della propria attività lavorativa.

Alcuni dei nostri software

Master Accessi

Il software MasterAccessi  in licenza o in Cloud è stato realizzato per funzionare autonomamente oppure è possibile integrarlo con il software MasterWeb delle presenze.  Un

Organizzazione spedizioni

Abbiamo realizzato un software per la programmazione delle spedizioni e consegne Online, in modo da migliorare la programmazione degli autisti che possono vedere in ogni

Master-Commessa/Produzione

Software gestione commesse: gestisci l’avanzamento di produzione e l’imputazione tempi su commesse, prodotti e fasi di lavoro. La procedura per l’imputazione tempi di lavorazione commesse