Menu Chiudi

Marcatempo: funzionalità, utilizzo e vantaggi

Marcatempo: funzionalità, utilizzo e vantaggi

Il marcatempo, come suggerisce il nome stesso, è un dispositivo che consente di marcare il tempo, di registrare cioè le ore di lavoro in un'azienda, per calcolare in modo semplice e accurato il tempo speso all'interno di un ufficio o una fabbrica, così da redigere piani di lavoro, piani ferie e buste paga in modo semplice e veloce. In modo intuitivo, soprattutto. Non è facile tenere tutto sotto controllo: gestire gli orari di entrata e uscita, monitorare le pause e gli spostamenti, calcolare le ore di straordinario e autorizzare ferie e malattie. Per questo motivo, le aziende devono poter contare su dispositivi elettronici in grado di semplificare il loro lavoro.

A questo scopo, i dispositivi marcatempo servono proprio a monitorare il lavoro di ogni dipendente, senza mai violare la sua privacy, anzi rispettando i suoi spazi e i suoi movimenti (senza, però, mai perdere di vista quello che conta davvero, cioè il calcolo delle ore di lavoro effettivo che serve a redigere a fine mese le buste paga). La tecnologia può venirci in soccorso, dunque, spesso in modi che non crediamo possibili: con un buon marcatempo, infatti, è possibile contabilizzare le ore di lavoro in modo rapido e accurato, monitorare le presenze di ogni dipendente (anche quando fa uno straordinario non approvato preventivamente), ma soprattutto è possibile assicurarsi che tutti i dipendenti rispettino le regole stabilite da contratto, sia sugli orari di lavoro che su eventuali straordinari, ferie e malattie.