Menu Chiudi

Come un rilevatore presenze ha risolto I problemi in un’azienda edile di Brescia

Come un rilevatore presenze ha risolto I problemi in un’azienda edile di Brescia

Un’Impresa edile di Brescia con oltre 60 dipendenti ha scelto di adottare rilevatori di presenze in un cantiere risolvendo anche problemi legati alla sicurezza.

Un’importante impresa di costruzioni deve realizzare un sistema rilevatore presenze Brescia per accertare che solo i soggetti autorizzati possano accedere al proprio cantiere durante i lavori di ristrutturazione di alcune unità immobiliari. La normativa impone specifici divieti e autorizzazioni per i soggetti che possono entrare nell’area di un cantiere edile e le sanzioni in caso di mancata applicazione sono severe. L’impresa deve quindi monitorare in modo continuo chi accede in cantiere e quali veicoli entrano ed escono dai varchi, questo anche al fine di garantire l’applicazione delle norme relative alla sicurezza delle persone e agli infortuni sul lavoro. In particolare, avendo il cantiere due accessi, uno che consente l’entrata alle sole persone e un altro anche ai veicoli, si rendono necessari due tipi di controllo, il primo eseguito sulle persone mentre il secondo sui veicoli.

Al varco persone è stato applicato un controllo accessi mediante badge o tessera magnetica che prevede anche l’inserimento di un codice personale per incrementare la sicurezza in caso di smarrimento. Per il secondo varco, destinato ai veicoli, è stata predisposta una sbarra in stato normalmente chiuso, che permette l’entrata dei veicoli solo dopo l’inserimento delle credenziali come sopra descritto. Alle persone autorizzate ad accedere è stato consegnato un badge di riconoscimento mentre a chi deve accedere con veicoli sono state consegnate anche delle etichette RFID, piccoli dispositivi la cui presenza viene rilevata da apposito lettore di prossimità, che devono essere applicate sul veicolo e predisposte dall’impresa con i dati necessari.

Con gli accorgimenti adottati, l’Impresa è in grado di monitorare in tempo reale le persone e i veicoli all’interno del cantiere, rilevando eventuali presenze non autorizzate e tutelandosi anche da eventuali sanzioni irrogate in caso di ispezioni.